MEDICINA TRADIZIONALE TIBETANA

template sorig defIl termine tibetano per indicare la medicina autoctona è SOWA RIGPA che può tradursi letteralmente con due differenti significati interdipendenti, come considerare le due facce di una stessa medaglia.  La prima traduzione è Scienza della Guarigione, riferita al sistema medico completo himalayano che si occupa di prevenire i disturbi e curare le patologie con un accurato programma stagionale e in funzione della personale tipologia energetica, considerando ogni essere unico ma inserito in un contesto sociale e ambientale aperto con il quale scambia incessantemente energia.

La seconda traduzione è Nutrimento per la Consapevolezza e si riferisce maggiormente all’aspetto mentale e spirituale della persona, alla radice primaria della malattia che origina dalla Non-Consapevolezza. Di  essa si nutrono emozioni disturbanti come il desiderio, l’ira e l’ignoranza che fomentate dai fattori esterni e grossolani pongono le condizioni per l’instaurasi della malattia. Nutrire la consapevolezza significa elevare la nostra mente ad uno stato mentale calmo e cosciente per lasciare andare gli atteggiamenti mentali disturbanti che generano sofferenza.

Nella MTT è fondamentale il concetto di Energia per spiegare come questa sia il ponte di comunicazione fra il fisico e la mente. Il mantenimento di un livello energetico in termini qualitativi e quantitativi ottimali significa mantenere l’equilibrio fra i componenti corporei e quelli mentali con il risultato della Salute nella sua accezione suprema del termine.

Ecco perchè Sowa Rigpa è il termine migliore per indicare la MTT come la scienza medica che cura corpo, mente ed energia all’unisono, dato il suo approccio totale all’essere vivente: il Nutrimento della Consapevolezza e la Scienza della Guarigione curano il corpo e la mente in maniera interdipendente, connessione senza la quale non può esistere un reale stato di benessere duraturo.

La MTT ha origine sugli altopiani himalayani oltre 3000 anni or sono e giunge fino a noi invariata nei suoi fondamenti tecnici ed etici grazie al Lignaggio di Yuthok Yonten Gonpo che ha redatto il testo del “Quattro Tantra Medico” su cui ancor oggi si studia nella Fondazione Sorig Khang International (ex IATTM), certamente arricchito da successivi commentari di illustri medici studiosi e arrangiamenti delle tecniche indigene in chiave moderna per praticità di impiego.Yuthok (1)

Oltre a DIETA e STILE DI VITA, vengono utilizzate numerose TERAPIE ESTERNE come massaggi, moxa, coppettazione, agopuntura, conchiglie e gemme, tecniche antiche come YukCho (del bastoncino) o HorMe (Moxa mongola) eccetera e si utilizza la FARMACOPEA naturale con ricette multicomponenti di parti vegetali, minerali e animali attualmente prodotti anche in occidente su ricetta originale tibetana.

Il sistema didThe-Three-Treesattico della MTT prevede lo studio di 99 alberi intesi come metafore degli argomenti e dei concetti da assumere che  ne facilitano la comprensione e memorizzazione. L’integrazione dei differenti approcci allo studio, quello artistico e quello razionale, sono anch’essi due facce dello stesso oggetto per raggiungere lo stesso obiettivo.

Il sistema diagnostico in MTT  prevede una metodologia complessa
che sfrutta l’osservazione del corpo nel suo int2ero, del campione di urina, della lingua e orecchie del paziente; la palpazione dei polsi e delle zone dolenti del corpo; l’anamnesi del paziente che conclude e avvalora gli assunti del medico.

Il sistema terapeutico in MTT – cui si giunge solo dopo gli eventuali accorgimenti del regime alimentare e dello stile di vita del paziente – prevede l’uso di terapie esterne non invasive ad hoc per ogni tipologia energetica, momento e  patologia in corso; uso di terapie più decise come agopuntura o salasso-terapia e infine la somministrazione di rimedi naturali in forma di pillole, polveri, decotti, burri e fumigazioni.  Non di meno, al paziente, verrà sempre consigliato un proprio percorso personale intimo o spirituale per prendere consapevolezza delle emozioni disturbanti che gli sono causa di sofferenza e alimentano il malessere alla radice.

Essendo tutto interconnesso a livello micro e macroscopico, la MTT utilizza tutto quanto la natura rappresenti  e manifesti, quindi anche il proprio spazio abitativo o lavorativo saranno oggetto di analisi da parte del medico tibetano (Geomanzia Tibetana, SaChe);  analizzerà il sonno e i sogni (branca della Psicologia e Analisi dei Sogni); utilizzerà la potenza vibrazionale per arrivare dove la corporeità impedisce  visione ed accesso (Mantra di Guarigione tibetani, massaggio vibrazionale del bLha e dei Chakra) o la pratica di rituali spirituali ove l’energia delle provocazioni ostacoli il processo di guarigione.

La MTT è una scienza empirica, basata quindi su osservazione ed esperienza, adatta a tutti e aperta allo studio e la pratica a chiunque abbia curiosità o necessità di curare se stesso o gli altri.

La Salute è Felicità.